Costruita tra il 2007 e il 2009, la Torre dell’Opera, a Francoforte sul Meno, dispone di 42 piani e un’altezza totale di 170 metri.

Installazione di impianti in un grattacielo – dove sono richieste soluzioni straordinarie per i supporti

Le installazioni di tubazioni di grandi diametri associate a carichi consistenti, richiedono tecnologie di fissaggio particolarmente affidabili e un’adeguata pianificazione dei lavori. Alla Torre dell’Opera di Francoforte sul Meno, un grattacielo di 42 piani che ospita uffici, per la posa in opera delle tubazioni, oltre a prodotti di alta qualità, sono state richieste soluzioni su misura e un efficiente know-how a livello di pianificazione. Insieme alla società Holthoff di Berlino, la specialista in sistemi di fissaggio MEFA ha condotto l’intera progettazione dei supporti nonché la loro fornitura.

La torre della Banca, di fronte al Alten Oper, è stata costruita secondo le disposizioni dell’ufficio di architettura di Francoforte Christoph Mäckler ed ha una superficie affittabile di circa 66.000 metri quadrati. E’ sede della filiale tedesca della USB AG e di altre società. Insieme alla Piazza dell’Opera, completa il complesso un edificio più basso che si sviluppa per sette piani. Giudicata in Europa tra le prime strutture per uffici, la Torre dell’Opera è certificata con lo standard ambientale LEED-Gold (Leadership in Energy and Environmental Design) per efficienza energetica e sostenibilità.

L’impresa che ha curato lo sviluppo, completato nel 2009 dopo due anni dall’inizio, e l’investimento immobiliare, è stata la Tishman Speyer Properties Deutschland GmbH. Come general contractor, l’azienda Ed. Züblin AG è stata responsabile della realizzazione dell’edificio. La gestione degli impianti di riscaldamento, condizionamento, vapore e acqua infine, è stata condotta dalle società Holthoff GmbH e MEFA Sistemi di Fissaggio e Supporto Impianti GmbH.

La Torre dell’Opera, uno dei grattacieli più alti in Germania, è stata una sfida particolare per costruttori e progettisti, imprese esecutrici e fornitori e non per ultimo per ciò che riguarda le tecnologie di installazione. Un articolato processo di gestione, tubazioni di grandi diametri e condizioni di installazione complesse, hanno richiesto particolari abilità delle imprese partecipanti.

Raccordi delle linee di refrigerazione presso le torri di raffreddamento al 42° piano. Le tubazioni corrono su robusti rack realizzati con sistema di montaggio pesante CENTUM.

Raccordi delle linee di refrigerazione presso le torri di raffreddamento al 42° piano. Le tubazioni corrono su robusti rack realizzati con sistema di montaggio pesante CENTUM.

 

Punto fisso per linee da 22t

La Torre dell’Opera ha due principali centri di distribuzione per gli impianti tecnologici: uno è al terzo piano (UG) e l’altro è al quinto, posto in un locale intermedio. Le tubazioni sono alloggiate in una serie di condotti verticali. Tra questi, un vano principale si estende dal locale tecnico al terzo piano fino al 42° piano. Attraverso esso due line di refrigerazione sono guidate dal UG fino in sommità, a 170m di altezza. E’ stata studiata una soluzione speciale nel vano B1/B2  in grado di far fronte all’enorme carico indotto dall’installazione delle colonne montanti: MEFA ha progettato punti fissi capaci di assorbire fino a 22t per linea. Due di tali dispositivi sono stati installati su piani differenti – questa separazione delle installazioni ha fatto sì che le enormi forze fossero scaricate direttamente sulle fondazioni senza provocare danni alla struttura.

 

Slitte di scorrimento per le linee di vapore del teleriscaldamento

Un’ulteriore sfida per le tecniche di fissaggio è stata rappresentata anche dal grande diametro delle tubazioni del vapore impiegate per fornire calore all’edificio a mezzo del teleriscaldamento.  Durante la messa in esercizio le linee all’interno del vano hanno subito una dilatazione di circa 30cm. Allo scopo di evitare danni causati dai movimenti, è stata garantita libertà di movimento alle linee e sono stati inseriti giunti di dilatazione. I progettisti hanno posizionato slitte e piastre di scorrimento estremamente robuste, così come altri dispositivi speciali e manufatti il tutto realizzato da MEFA Sistemi di Fissaggio e Supporto Impianti GmbH

 

“Strutture flottanti” in copertura

Anche l’installazione delle line sulla copertura ha richiesto interventi speciali. Infatti, i tubi di refrigerazione dovevano essere posizionati al 42° piano senza toccare il solaio in modo tale da poter posare l’impermeabilizzazione e la coibentazione in una fase successiva. Le aziende coinvolte nella realizzazione hanno fatto ricadere la loro scelta su una tipologia di struttura sospesa da realizzarsi con mensole del sistema di montaggio pesante CENTUM di MEFA. Tale sistema modulare si contraddistingue grazie ai ridotti tempi di assemblaggio rispetto a un’ordinaria struttura saldata in acciaio. Ulteriori importanti caratteristiche di qualità del sistema CENTUM sono la possibilità di posizionare in molteplici modi gli accessori e una tecnologia di connessione ad alta resistenza.

 

Professionisti per soluzioni speciali e supporto alla pianificazione

MEFA ha collaborato in stretto contatto con la società Holhoff e l’ingegnere strutturista della società Züblin durante le fasi di pianificazione degli impianti della Torre dell’Opera. Gli ingegneri dell’azienda di Kupferzell erano a Francoforte almeno una volta alla settimana per pianificare delle bozze di installazioni, per prestare supporto ai montatori e per trovare soluzioni che successivamente venivano calcolate, disegnate e implementate attraverso la tecnologia MEFA.

Soluzioni brillanti: Le linee di refrigerazione al 42° piano dovevano essere installate senza avere punti di contatto col solaio. Ciò è stato possibile con l’uso di mensole a muro e profili CENTUM.

Soluzioni brillanti: Le linee di refrigerazione al 42° piano dovevano essere installate senza avere punti di contatto col solaio. Ciò è stato possibile con l’uso di mensole a muro e profili CENTUM.